Regolamento

 

La Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto promuove l’iniziativa ‘Vetrina delle idee’ in collaborazione con le Politiche giovanili della Provincia autonoma di Trento, le Politiche giovanili del Comune di Trento, le Politiche giovanili del Comune di Rovereto e CSV Trentino – Non profit network.

 

1. Finalità

La Vetrina delle idee è un luogo dove è possibile presentare, sviluppare e condividere idee sperimentali ed innovative. Si rivolge alla comunità trentina con l’intento di promuovere sinergie tra gli attori del territorio e far emergere proposte e azioni innovative da realizzare in rete.

 

2. Il tema per il 2017: idee culturali dei giovani

Fondazione Caritro ha individuato come primo tema per i progetti da presentare all’interno della Vetrina le idee culturali dei giovani.

La partecipazione a questa iniziativa dà ai giovani la possibilità di coltivare le proprie idee e passioni culturali e realizzare dei progetti grazie al supporto di esperti ed alla collaborazione delle associazioni culturali del territorio. Le migliori proposte saranno condivise con la comunità trentina attraverso il sito www.vetrinadelleidee.it.

 

3. Destinatari

I destinatari dell’iniziativa sono giovani tra i 16 e i 35 anni (singoli, in gruppi informali o membri di associazioni).

Poiché si intende incentivare e favorire la partecipazione anche di giovani con meno esperienza, nella valutazione delle proposte di idee si terrà conto dell’età dei partecipanti ai laboratori che presentano le proposte, con riferimento alle seguenti fasce d’età:

  • 16-20 anni
  • 21-26 anni
  • 27-35 anni

 

4. Fasi previste

L’iniziativa si articola nelle seguenti fasi:

 

fase 1

Promozione (febbraio-marzo 2017)

comunicazione e promozione dell’iniziativa.

 

fase 2

Laboratori di innovazione culturale (aprile-maggio 2017)

sette appuntamenti con esperti in ambito culturale che forniranno delle informazioni utili per lo sviluppo delle proposte progettuali.

 

fase 3

Presentazione delle proposte di idee (14 giugno 2017)

dopo la conclusione dei sette laboratori i gruppi che intendono presentare le idee dovranno compilare un modulo descrittivo dell’idea e dovranno presentarla ai partecipanti dei laboratori ed alle associazioni culturali locali in occasione di un incontro di presentazione.

 

fase 4

Sviluppo delle proposte (giugno-agosto 2017)

periodo di incubazione delle idee tra singoli giovani ed associazioni e sviluppo delle proposte con l’aiuto di tutor che seguiranno le fasi di progettazione e le modalità di descrizione delle proposte. Le proposte culturali definitive dovranno essere presentate entro venerdì 15 settembre 2017.

 

fase 5

Selezione delle proposte (settembre 2017)

una commissione di esperti formata dai partner dell’iniziativa sceglierà le migliori proposte culturali presentate, tenendo presente anche le differenti fasce di età.

 

fase 6

Vetrina delle idee (ottobre-dicembre 2017)

le proposte selezionate saranno seguite da alcuni tutor per approfondire e perfezionare la programmazione delle modalità esposizione e delle strategie di veicolazione sul portale on line dedicato (www.vetrinadelleidee.it). Tramite il portale vetrina delle idee le proposte culturali potranno raccogliere diversi contributi (crowdfunding, collaborazioni, suggerimenti). Le proposte di progetti che riceveranno più apprezzamenti riceveranno un ulteriore contributo economico dalla Fondazione per consentire l’effettiva realizzazione.

 

fase 7

Realizzazione dei progetti (gennaio-dicembre 2018)

le proposte di progetto selezionate saranno effettivamente realizzate dai giovani e dalle associazioni partner a cui la Fondazione affiderà la responsabilità per la gestione delle spese.

 

fase 8

Presentazione pubblica dei risultati conclusivi (dicembre 2018)

dopo la conclusione dei progetti sostenuti i giovani partecipanti e le realtà associative presenteranno i risultati che hanno raggiunto grazie alla partecipazione all’iniziativa Vetrina delle Idee in un evento dedicato.

 

5. Iscrizione ai laboratori

La partecipazione ai laboratori di innovazione culturale è gratuita previa iscrizione online sul sito www.vetrinadelleidee.it entro il 15 aprile.

Nell’eventualità in cui le iscrizioni dovessero superare il limite previsto di 60 partecipanti la Fondazione si riserva di effettuare una selezione al fine di garantire la composizione di un gruppo eterogeneo e motivato.

Per poter presentare la propria idea culturale è necessario iscriversi ai laboratori di innovazione culturale e partecipare ad un minimo di 5 incontri.

Tutte le comunicazioni relative all’iniziativa avverranno esclusivamente via e-mail all’indirizzo indicato nel modulo di iscrizione.

 

6. Requisiti di ammissibilità

Nella fase 5 ‘Selezione delle proposte’ le migliori proposte culturali presentate dopo il percorso dei laboratori saranno selezionate per essere inserite nella Vetrina delle idee. Sono ammissibili alla selezione per la Vetrina delle idee unicamente i progetti:

  • presentati da uno o più giovani (16-35 anni) che abbiano partecipato ad almeno 5 dei 7 laboratori di innovazione culturale;
  • prevedano la collaborazione di una realtà culturale non profit (associazione, fondazione, organizzazione di volontariato, associazione di promozione sociale, cooperativa sociale, ONLUS);
  • siano realizzati in provincia di Trento;
  • siano realizzati entro dicembre 2018.

Ogni giovane partecipante ai laboratori può presentare una sola proposta.

 

7. Criteri di selezione delle proposte

Le proposte presentate saranno valutate da un’apposita commissione in base ai seguenti criteri:

  1. Chiarezza e comprensibilità della proposta
  2. Innovazione e originalità della proposta
  3. Rete di collaborazioni previste
  4. Diretto coinvolgimento del mondo giovanile
  5. Concreta realizzabilità delle azioni previste
  6. Congruenza delle spese rispetto alle attività previste
  7. Sostenibilità economica e capacità di reperire altri fondi
  8. Definizione del piano di comunicazione

 

8. Commissione di valutazione

Le proposte presentate saranno valutate da una Commissione appositamente costituita e composta da rappresentanti di Fondazione Caritro e dei partner dell’iniziativa.

Nel valutare in modo comparato le diverse proposte di idee presentate la Commissione terrà conto, oltre ai citati criteri di selezione, anche dell’età ed esperienza dei partecipanti ai laboratori che presentano le proposte di idee.

 

9. Risorse a disposizione

La Fondazione mette a disposizione dei partecipanti un gruppo di tutor appositamente selezionati per supportare i giovani durante i laboratori di innovazione culturale e la fase di sviluppo delle proposte.

Fondazione Caritro mette a disposizione un budget complessivo di 80.000 euro per consentire l’effettiva realizzazione delle proposte di progetti che ricevono maggiori apprezzamenti durante il periodo di esposizione nella “vetrina delle idee”.

Il contributo per l’effettiva realizzazione dei progetti non potrà essere superiore a 8.000 euro per ciascuna delle proposte da realizzare.

Fondazione Caritro e i partner dell’iniziativa mettono inoltre a disposizione dei partecipanti le proprie sale per gli incontri di progettazione, previa verifica dell’effettiva disponibilità.

 

10. Spese ammissibili

Sono ammissibili soltanto le spese riconducibili e strettamente funzionali al progetto e che saranno considerate tali in relazione alle attività previste, ad esempio:

  • affitto spazi
  • acquisto beni di consumo
  • noleggio di attrezzature
  • collaborazioni/consulenze di esperti esterni
  • comunicazione
  • spese generali (fino al 10% dei costi complessivi)

 

11. Condizioni generali

Condizioni

I partecipanti accettano tutto quanto contenuto nel Regolamento e dichiarano di essere responsabili e consapevoli di quanto disposto dall’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000 n.445 e dell’art. 495 del codice penale in caso di dichiarazioni mendaci, secondo il presente regolamento, per quanto riguarda i requisiti di partecipazione. L’organizzazione non è in alcun modo responsabile del carattere illecito, illegittimo, mendace, impreciso degli stessi contenuti e non risponde in alcun modo degli eventuali danni causati, anche a terzi.

I dati anagrafici rilasciati all’atto della registrazione saranno trattati a norma del D.Lgs 196/2003.

I partecipanti, iscrivendosi, esonerano l’organizzazione da qualsiasi responsabilità verso terzi che possano ritenersi lesi dal progetto presentato o da dichiarazioni false in merito alla paternità del progetto. Inoltre l’organizzazione declina ogni responsabilità per danni, incidenti o quant’altro si dovesse verificare prima, durante e dopo la manifestazione per fatti indipendenti dalla volontà degli organizzatori stessi.

 

Modifiche del regolamento

L’organizzazione si riserva il diritto di apportare eventuali modifiche organizzative al presente regolamento, che si rendano necessarie per garantire un migliore svolgimento dell’iniziativa. Di ogni modifica i partecipanti saranno avvertiti via e-mail.

 

 

Scarica qui il regolamento completo in pdf