Agire, parlare, vedere

Un evento sociale per un’integrazione profonda e l’abbattimento degli stereotipi legati alla “minaccia dello straniero”. Una serie di eventi dedicati all’immigrazione e all’integrazione sviluppati con mezzi e linguaggi sia accademici che artistici.

Aiutiamoli a casa loro! - Agire, Parlare, Vedere

Obiettivo
3000 €

Raccolti
3393 €

Giorni rimasti
0

113%

Agire, parlare, vedere

Escono le idee | 2 – Agire, Parlare, Vedere, affrontare il tema dell'integrazione e vivere il teatro in modo nuovo attraverso lo #speeddate. Se il progetto ti interessa metti il tuo like e vieni a Escono le idee! per scoprirne di più. Estro Teatro

Pubblicato da Fondazione Caritro su venerdì 22 settembre 2017

Le motivazioni alla base di questo progetto sono di carattere sia sociale che artistico.
A livello sociale siamo spinti a occuparcene in quanto siamo giovani che vivono in un periodo storico nel quale immigrazione e integrazione sono temi attuali e quotidiani. Crediamo che la diffidenza si combatta conoscendosi e vivendosi faccia a faccia e in un ambiente privilegiato nel quale tutti si è nelle stesse condizioni: vogliamo contribuire a creare e intensificare questi incontri protetti.
A livello artistico, lavorando nel teatro, percepiamo l’esigenza da un lato di sperimentare diversi modi di ricerca e dall’altro quella di far rivivere il teatro anche a livello fisico come luogo ideale per l’incontro culturale e non solo come edificio al quale recarsi una tantum per la consumazione di uno spettacolo.
La proposta si articola in una fitta serie di eventi dedicati all’immigrazione rivolte all’integrazione. Il primo sarà un convegno dedicato al dibattito su questi temi. Seguirà lo speed date, mini incontri eterogenei tra persone di diversa provenienza e cultura che potranno entrare in contatto dando vita a un mix di conversazioni dal forte impatto emotivo: il partecipante passerà dal parlare “del più e del meno” ad affrontare conversazioni sulle difficoltà economiche e sociali del proprio interlocutore. In programma ci sono poi un concerto e uno spettacolo teatrale con artisti di spicco impegnati per il tema dell’integrazione.
Realizzando questo progetto arricchiremo il dibattito sui temi che lo caratterizzano. Al convegno e ai momenti di discussione si potrà fare chiarezza riguardo alla comprensibile confusione che si crea quando ci si immerge nel mondo dell’immigrazione, dei richiedenti asilo, degli stranieri non cittadini italiani, dei cittadini italiani stranieri e via dicendo. Chi parteciperà allo speed date e ai momenti di incontro troverà in questa iniziativa un’occasione libera per poter conoscere chi vive –o cerca di vivere- la stessa comunità in maniera sensibilmente diversa. Potrà far domande, ascoltare o semplicemente chiacchierare salvi dai paletti imposti dal “sentito dire”. Chi parteciperà al concerto e allo spettacolo usufruirà di questi linguaggi artistici sia come momento ludico che di riflessione.